pubblicizzare le attività professionali

PUBBLICIZZARE LE ATTIVITA' PROFESSIONALI
(Targhe murarie - messaggi pubblicitari - biglietti da visita - siti internet)

A seguito dell'entrata in vigore della Legge n. 248/2006 cosiddetta "Bersani-Visco", viene abolito l'obbligo di richiedere un nulla osta all'Ordine di appartenenza, al quale, comunque, rimane il compito di verificare che gli Iscritti pubblicizzino la propria attività seguendo criteri di trasparenza e veridicità e prestando particolare attenzione riguardo all'influenza che il messaggio può esercitare sull'utenza, in linea con quanto sancito dagli artt. 8, 39 e 40 del Codice Deontologico degli Psicologi italiani e dalla già citata L. n. 248/2006.
Tuttavia resta possibile chiedere un parere preventivo all'Ordine di competenza circa la conformità del messaggio pubblicitario qualora l'iscritto avesse dei dubbi circa il contenuto del messaggio.

L'iscritto può consultare:
- Legge n.248/06 
- Atto di indirizzo in tema di pubblicità


N.B.: Ricordiamo agli iscritti che intendono affiggere targhe pubblicitarie, che l'abrogazione della legge 175/92, recante le norme in materia di pubblicità sanitaria e con la quale decade l'obbligatorietà del nulla osta da parte degli ordini professionali, non esonera l'iscritto dall'ottemperare ad eventuali normative emanate dai comuni in materia di affissioni.

Top